Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

La rete araba è vicina

Scritto da Yousef Torman Il . Inserito in internazionale . Visite: 3824

La rete araba è vicina

ASREN, verso la creazione della rete pan-araba per la ricerca e l’istruzione

Alla seconda conferenza regionale sulle e-Infrastructure e-AGE, che si è tenuta il 12 e 13 dicembre scorsi a Dubai sotto l’alto patronato di Sua Eccellenza lo Sceicco Nahayan Mabarak Al-Nahayan, ministro dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica degli Emirati Arabi Uniti e ha richiamato partecipanti da 36 Paesi, ASREN (Arab States Research and Education Network, la rete dell’Istruzione e della Ricerca dei Paesi Arabi) ha svelato i piani per sviluppare un backbone regionale.

Yousef Torman


Yousef Torman
ASREN
Managing Director Technology, Networking, and Infrastructure
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Come risulta dal suo recente report sulle infrastrutture digitali, una connettività tecnologicamente all’avanguardia nella regione e con il resto del mondo è considerata un punto cruciale per il superamento del digital gap rispetto a regioni più avanzate e per competere e collaborare ai massimi livelli in un ambiente scientifico ogni giorno più globale. Il primo passo è stata la creazione di un hub di ASREN a Londra, per migliorare la connettività verso l’Europa e il mondo. Questo primo PoP, oggi in fase di completamento, sarà equipaggiato con apparati di ultima generazione per l’interconnessione alla dorsale europea GÉANT. Un secondo PoP è in fase di realizzazione ad Amman e sarà interconnesso a quello londinese con un circuito dedicato. Attraverso questa infrastruttura, le NREN della regione avranno:

  • Connettività dedicata alle reti della ricerca e dell’istruzione di tutto il mondo che permetta a ricercatori e studenti della regione di accedere a servizi e data repository e partecipare a progetti internazionali.
  • Peering con Internet a prezzi competitivi, grazie all’interconnessione con i maggiori Internet Exchange in Europa
  • Accesso a una rete euro-mediterranea di risorse Grid e Cloud per la ricerca e a grandi repository di dati, anche attraverso interfacce web di tipo Science Gateway.
  • Accesso a servizi di HPC offerti dal Cyprus Institute nell’ambito del progetto LinkSCEEM2 o altri fornitori.
  • Accesso alle Federazioni di Identità per favorire la diffusione del single sign-on e la creazione di economie di scala nell’accesso a risorse in rete.

Il prossimo passo sarà quello di rendere questa infrastruttura più capillare attraverso la Regione: ASREN sta infatti investigando la fattibilità di ulteriori PoP, in particolare in Egitto e Emirati Arabi.

e-AGE 2013
Terza edizione della conferenza regionale su International Platform on Integrating Arab e-Infrastructure in a Global Environment si terrà il 12 e 13 dicembre 20013 in Tunisia, sotto l’alto patronato di Sua Eccellenza il Ministro dell’Istruzione Superiore e della Ricerca Scientifica, e con il maggiore centro di calcolo del paese, l’Al Khwarizmi Computing Center, a fare gli onori di casa. http://eage2013.asrenorg.net

I piani di ASREN si giovano della partnership con EUMEDCONNECT3, il progetto di rete euro-mediterranea per l’Istruzione e alla Ricerca finanziato dalla Commissione Europea, di cui ASREN è partner. ASREN si prepara a estendere l’impatto geografico di EUMEDCONNECT3 verso la creazione di una rete pan-araba, potenzialmente in grado di servire oltre 250 milioni di persone. A oggi gli shareholder di ASREN sono Giordania, Marocco e Sudan, ma altre NREN arabe sono sul punto di entrare nell’organizzazione, tra cui Egitto, Palestina, Algeria, Emirati Arabi Uniti e Libano – quest’ultimo ancora alle prese con la realizzazione della propria rete nazionale. Nonostante l’instabilità politica che caratterizza in questo momento molti Paesi della regione come conseguenza della cosiddetta “primavera araba” l’implementazione della roadmap per le e-Infrastructure regionali continua ad avanzare. L’annuncio dato a e-AGE segna il primo passo concreto verso la sostenibilità a lungo termine delle e-Infrastructure nel Mediterraneo e nella vicina regione del Golfo Persico. Non si tratta dell’unica iniziativa volta a questo fine: recentemente ASREN ha messo in piedi una collaborazione con l’ISESCO (Islamic Educational, Scientific and Cultural Organization) per la realizzazione di PIREN, una rete pan-islamica dedicata alla ricerca e all’istruzione. PIREN è ancora nei suoi primissimi stadi e potrà sfruttare l’esperienza di ASREN sia nel campo tecnologico che del management delle reti della ricerca, mentre ASREN beneficerà della visibilità e supporto politico di ISESCO per favorire la diffusione delle NREN e dei loro servizi nei Paesi a maggioranza musulmana.

Per maggiori informazioni:
www.asrenorg.net