Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Informativa sulla privacy

INFN :: Calcolo e Big Data: Italia protagonista
INFN :: Calcolo e Big Data: Italia protagonista

INFN :: Calcolo e Big Data: Italia protagonista

| Antonella Veraschin | la voce della comunità
Articolo letto 4145 volte
#LaRicercaComunica

In occasione dell’European Data Forum 2015, Italia, Francia e Lussemburgo hanno presentato il “progetto di comune interesse europeo” (Important Project of Common European Interest-IPCEI) su High Performance Computing and Big Data Enabled Applications (HPC-BDA).

"In Italia l’iniziativa è coordinata dall’INFN, e vede la partecipazione, al momento, di CINECA, GARR, e CNR", spiega Antonio Zoccoli, membro della Giunta Esecutiva dell'INFN. "Questo progetto si inserisce in un disegno più ampio che mira all'integrazione delle infrastrutture dei singoli enti in un'unica infrastruttura di calcolo per la ricerca aperta agli enti pubblici", conclude Zoccoli. Il progetto è stato accolto con favore dal commissario per la Digital Economy & Society Oettinger, che ha illustrato le sfide importanti per competere con Stati Uniti e Cina, prima fra tutte quella di facilitare l’accesso alle infrastrutture di calcolo alle PMI e a tutti i centri di ricerca. Il progetto si basa su tre pilastri: costruire un forte sistema europeo, che comprenda l’intera catena dall’hardware all’architettura e allo sviluppo dei software; istituire dei centri pilota paneuropei che consentiranno di accelerare la diffusione del calcolo ad alte prestazioni per l'industria e le applicazioni legate ai big data. Inoltre, favorire la distribuzione e la commercializzazione a livello europeo.

www.infn.it

GARR NEWS N° 13 - Dicembre 2015


Archivio GARR NEWS