Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

INFN :: PAMELA: dallo spazio 15 GB al giorno

Scritto da Antonella Varaschin Il . Inserito in la voce della comunità . Visite: 1828

INFN :: PAMELA: dallo spazio 15 GB al giorno
#LaRicercaComunica

Il rivelatore satellitare PAMELA (Payload for Antimatter Exploration and Light-nuclei Astrophysics), il più avanzato osservatorio spaziale per lo studio dei raggi cosmici ha compiuto 10 anni. La missione, guidata dall’INFN e sostenuta dall’ASI, è frutto di una collaborazione italo-russa cui partecipano Germania e Svezia.

Grazie al collegamento radio del satellite Resurs-DK1 che ospita il rivelatore, circa 15 GByte di dati sui raggi cosmici sono trasmessi quotidianamente alla stazione dell'Agenzia spaziale russa (Roskosmos). Sono quindi inviati all'Istituto di Fisica e Ingegneria di Mosca (MEPhI) e trasferiti tramite Grid al CNAF, il centro di calcolo dell’INFN e principale centro di archiviazione e analisi dati di PAMELA. Oltre a essere registrati e condivisi per l’analisi dettagliata con le sezioni INFN e gli altri istituti e università partecipanti, al CNAF i dati sono sottoposti a una procedura automatizzata di riduzione e di ricostruzione degli eventi “in tempo reale”. PAMELA ha consentito la prima misura sui flussi di positroni e antiprotoni a energie elevate ha permesso negli anni di aprire un nuovo campo di indagine sulla materia oscura.

pamela.roma2.infn.it

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°14 - Giugno 2016 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 29 Luglio 2016
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Edoardo Angelucci, Claudio Barchesi, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Roberta Lizio, Marco Malaspina, Silvia Mattoni, Laura Moretti, Eleonora Napolitano, Francesca Scianitti, Sandro Tumini, Antonella Varaschin Davide Vaghetti, Federico Zambelli, Lucia Zonca.


 

Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online