Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

INAF :: Let’s go to Mars

INAF :: Let’s go to Mars

Scritto da Marco Malaspina Il . Inserito in la voce della comunità . Visite: 893

#LaRicercaComunica

Let’s go to Mars, ovvero andiamo su Marte è l’invito del videogame messo a punto dagli scienziati del consorzio Upwards (Understanding Planet Mars With Advenced Remote-sensing Datasets and Synergistic Studies), un progetto finanziato dal programma europeo H2020.

Il progetto, del quale fa parte anche l’Inaf Iaps di Roma, ha come obiettivo la raccolta e l’analisi dei dati disponibili dalla missione europea Mars Express e da altre missioni marziane. L’applicazione è disponibile per Android, iOs e Pc ed è già stata scaricata da oltre 50mila appassionati.
“Il videogioco è stato sviluppato per il grande pubblico, dai 12 ai 99 anni”- ci ha spiegato Marco Giuranna dell’Inaf Iaps di Roma, uno fra i ricercatori di Upwards. “È un’app per tutte le età, una vera e propria missione scientifica in cui il giocatore deve sbarcare su Marte, esplorare la superficie del pianeta, costruire una base permanente per l’arrivo dei colleghi, raccogliere e analizzare i campioni marziani e affrontare i molti pericoli che esistono sul pianeta rosso. Il gioco è ambientato in un futuro, ormai non molto lontano, in cui l’uomo sbarcherà su Marte per la prima volta, per costruire la prima colonia umana permanente sul pianeta. Noi scienziati, astrofisici e planetologi siamo contenti di questo videogioco perché è un modo divertente di comunicare il nostro lavoro. Attraverso questa app, non solo stiamo mostrando le conoscenze più avanzate che abbiamo su Marte, ma stiamo anche condividendo la passione e l’eccitazione per l’esplorazione”.

upwards-mars.eu/letsgomars

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito è rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°16 - luglio 2017 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 25 luglio 2017
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Barchesi, Cristina Basso, Ugo Bonelli, Alberto Colla, Marco Ferrazzoli, Licia Florio, Paolo Lombardi, Marco Galliani, Barbara Magistrelli, Marco Malaspina, Maria Laura Mantovani, Silvia Mattoni, Alessandra Migliozzi, Laura Moretti, Francesca Nacini, Mario Reale, Andrea Salvati, Mario Santamaria, Davide Vaghetti, Massimo Valiante


 

Abbiamo 71 visitatori e nessun utente online