INFN

Simulazioni biomolecolari: primi risultati di Sibylla Biotech

| Ufficio Stampa INFN | la voce della comunità
Articolo letto 775 volte
#LaRicercaComunica

Sibylla Biotech, spin-off dell’INFN e delle Università di Trento e Perugia, ha pubblicato su ArXiv i primi risultati delle simulazioni biomolecolari avviate in marzo grazie alle 30.000 unità di calcolo messe a disposizione dall’INFN.

Lo studio, realizzato in collaborazione con l’INFN, riporta l’individuazione di due bersagli, finora sconosciuti, per il design di farmaci, ovvero due “tasche” nelle strutture intermedie di ACE2, la proteina che il virus SARSCoV- 2 usa come ‘porta d’ingresso’ per l’infezione. Questi stati intermedi sono stati analizzati in tempi rapidissimi grazie alle risorse di calcolo dell’INFN per verificare la loro capacità di legare con i circa 9000 farmaci già commercialmente disponibili. In questa fase preliminare, che sarà seguita da test in laboratorio per poter dare risposte definitive, Sibylla Biotech ha identificato 35 molecole promettenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere!
Dai un voto da 1 (poco) a 5 (tanto), ne terremo conto per scrivere i prossimi articoli.

Voto attuale:
Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

GARR NEWS N° 22 - Estate 2020


Archivio GARR NEWS