INGV

L’INGV inaugura il Portale Dati Aperti

| Ufficio Stampa INGV | la voce della comunità
Articolo letto 671 volte
#LaRicercaComunica

Il patrimonio dal valore inestimabile costituito dalle misurazioni, dai dati delle ricerche e delle relative elaborazioni, frutto del lavoro dei ricercatori, tecnologi e tecnici dell’INGV, da oggi è facilmente accessibile alla comunità scientifica e al pubblico.

Attraverso il Portale gli ingegneri potranno reperire i riferimenti a ITACA, l’archivio che raccoglie le registrazioni dei più importanti terremoti avvenuti in Italia dal 1972, o accedere al Database della Pericolosità Sismica (MPS04) contenente le stime su cui si basano le Norme Tecniche per le Costruzioni elaborate dal Ministero delle Infrastrutture.

Gli storici, invece, avranno accesso a informazioni documentali sui più grandi terremoti degli ultimi mille anni e oltre (cataloghi CPTI15, ASMI, CFTI5med), sulle eruzioni dei vulcani italiani e sugli tsunami in area mediterranea (cataloghi EMTC e ITED) e agli eventi catastrofici che hanno segnato l’evoluzione economica e sociale di intere regioni.

L’apertura del Portale dei Dati Aperti è frutto di un lungo percorso iniziato nel 2015. In gergo informatico questo portale viene definito come ‘metadata catalog’ ed è lo strumento chiave attraverso il quale l’INGV promuove la condivisione del suo patrimonio conoscitivo.

Ti è piaciuto questo articolo? Faccelo sapere!
Dai un voto da 1 (poco) a 5 (tanto), ne terremo conto per scrivere i prossimi articoli.

Voto attuale:
Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

GARR NEWS N° 23 - Inverno 2020


Archivio GARR NEWS