Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Croazia, un CARNet di servizi per le scuole

Croazia, un CARNet di servizi per le scuole

Scritto da Branko Radojevic Il . Inserito in la nuvola della ricerca e istruzione . Visite: 1985

Dalla rete della ricerca croata innovazioni cloud per le scuole:
un approccio pragmatico e user-friendly

Con un budget limitato e la responsabilità per i servizi ICT per tutte le scuole del Paese (oltre alle università e gli enti di ricerca), la nostra rete della ricerca attiva servizi cloud e cloud-like in maniera oculata, come parte organica di un’offerta sempre attenta alla user experience dei nostri giovani utenti.

Come rete della ricerca e dell'istruzione, CARNet si distingue per l’offerta di rete e servizi non solo all’università e la ricerca ma anche a tutte le scuole primarie e secondarie sul territorio. Recentemente CARNet ha esteso i suoi servizi ad altri enti pubblici come gli ospedali e alcuni ministeri. Attualmente sono connesse quasi 2400 scuole e oltre 250 enti accademici e di ricerca, di cui 35 provengono dall’area della sanità. Le scuole contano una popolazione di circa mezzo milione tra studenti e insegnanti, che corrisponde a più di metà della popolazione totale di utenti finali della rete.

Branko Radojevic
Branko Radojevic
CARNet
Vice Direttore
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I nostri servizi sono tutti completamente gratuiti per le comunità di utenti, essendo finanziati per circa il 90% dal Ministero della Scienza, dell’Educazione e dello Sport della Repubblica Croata, mentre il rimanente 10% proviene dai progetti. Tuttavia l’importo di finanziamento è molto limitato e ciò condiziona l’offerta di servizi.

I servizi sono accessibili tramite un portale che si può accedere tramite identità digitali federate

Tra i servizi cloud in senso stretto, abbiamo un mandato dal nostro ministero sotto accordo con Microsoft per offrire Office365 ai nostri utenti delle scuole. Questo servizio è integrato con il nostro sistema di SSO (Single Sign On) in modo tale che quando un utente si iscrive al servizio, viene creato automaticamente un account del cloud di Microsoft, e quindi può cominciare immediatamente a usare il servizio. Abbiamo anche un servizio (limitato) di infrastruttura (IaaS), che offriamo (tipicamente) agli enti ma anche occasionalmente a studenti delle scuole secondarie che vogliano realizzare dei progetti particolari. Anche questo servizio proviene da un fornitore esterno, un’azienda chiamata EduZone che lavora specificamente per il settore della ricerca e dell’istruzione; infatti il loro IaaS è predisposto per le AAI, e in particolare eduGAIN, rendendo semplice il trasferimento di diritti/autorizzazione tramite pattern matching (*@carnet.hr), oppure la condivisione di macchine virtuali (MV) e [NREN-friendly Consolidated billing]. Infine abbiamo un servizio di backup (sys.backup) che offriamo ai nostri enti per i loro server; questo servizio l’abbiamo sviluppato in casa sulla base di un software open source, bacula.org. Il servizio è attualmente condiviso gratuitamente nel catalogo cloud di GÉANT.

Oltre a questi, abbiamo una serie di servizi che non si possono definire cloud in senso stretto, ma che sono ospitati o acquisiti (con licenze) da noi e messi a disposizione della comunità, per esempio Adobe Connect, ma soprattutto un nutrito gruppo di servizi sviluppati da noi che sono considerati prioritari per il sistema educativo in Croazia. Un esempio è e-Dnevnik, un servizio disponibile come applicazione per web e cellulare, che assolve tutti i compiti dei registri scolastici cartacei ma arricchita con una serie di funzionalità proprie delle tecnologie ICT, come la condivisione controllata delle informazioni, le statistiche, il reporting, e non ultimo il backup periodico nei registri centrali del ministero. Attualmente circa il 50% delle nostre scuole utilizza questo servizio al posto dei registri cartacei.


Un esempio di servizio per le scuole è e-Dnevnik, disponibile come app per web e cellulare, che assolve tutti i compiti dei registri scolastici cartacei ma arricchita con una serie di funzionalità come la condivisione controllata delle informazioni, le statistiche, il reporting e il backup periodico.

Questo è solo un esempio della suite di servizi che forniamo per le scuole, che è uniformemente accessibile tramite un portale con SSO. Le identità digitali (per allievi e insegnanti) sono fornite direttamente da noi insieme agli indirizzi email, e quindi sono nativamente dentro alla nostra federazione d’identità (AAI@EduHr) – una tecnologia che abbiamo ormai da dieci anni.

Quindi l’impegno con le scuole per noi è sostanziale; infatti direi che lavoriamo più con le scuole primarie e secondarie che con le università. Questo impegno, oltre alle direttive del ministero, ci porta a privilegiare l’usabilità e l’utilità diretta alle attività quotidiane delle scuole; questo può talvolta includere servizi cloud, che per noi sono sicuramente interessanti, ma non ci obbliga a queste scelte.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°14 - Giugno 2016 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 29 Luglio 2016
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Edoardo Angelucci, Claudio Barchesi, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Roberta Lizio, Marco Malaspina, Silvia Mattoni, Laura Moretti, Eleonora Napolitano, Francesca Scianitti, Sandro Tumini, Antonella Varaschin Davide Vaghetti, Federico Zambelli, Lucia Zonca.


 

Abbiamo 783 visitatori e nessun utente online