Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

I referenti locali raccontano l’evoluzione della rete GARR

Scritto da Massimo Tartamella Il . Inserito in osservatorio della rete . Visite: 4148


UniPalermo

Il PoP di Palermo

a cura di Massimo Tartamella

Il PoP GARR di Palermo è ospitato presso il Centro Universitario di Calcolo sito nella cittadella universitaria di Parco D’Orleans. All’interno del Centro è presente il SIA (Sistema Informativo di Ateneo) dell’Università degli Studi di Palermo e l’ICAR (Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni) del CNR.

Presso il SIA convergono oltre 100 connessioni in rete, tre delle quali a 10 Gbps, che servono oltre 4000 unità di personale docente e tecnico-amministrativo e oltre 55.000 studenti. Direttamente al PoP è collegato anche il consorzio COMETA (COnsorzio MultiEnte per la promozione e l’adozione di Tecnologie di calcolo Avanzato).
Al PoP di Palermo sono collegate inoltre l‘Area della Ricerca CNR di Palermo, la Fondazione Ettore Majorana di Erice, sedi ENEA, INAF, INGV e altre realtà della Sicilia occidentale.

 

I router in gioco sono più di 100 insieme a circa 300 Access Point distribuiti tra le varie sedi universitarie per la connessione in Wi-Fi. Al SIA convergono anche i Poli Didattici di Agrigento, Caltanissetta e Trapani. Vi sono attivi inoltre più di 100 server Linux consolidati su Mainframe IBM, lame IBM e HP.

Dal 2008 è stata avviata la migrazione dei sistemi telefonici tradizionali di Ateneo verso un sistema VoIP per la fonia e i fax basata su Asterisk e FreePBX che, ad oggi, collega oltre 3200 telefoni con un risparmio annuale di oltre 500.000 euro.

La sicurezza informatica perimetrale è affidata a sistemi open source con funzionalità di firewall, IPS e IDS; la sicurezza informatica dei sistemi è gestita con tool open source distribuiti.

Tra le persone che lavorano al PoP di Palermo è palese un’aria di grande emozione nel pensare alla futura disponibilità, con l’arrivo di GARR-X, di una doppia connessione ad alta velocità con la dorsale GARR. Con la nuova rete, oltre ad una maggiore sicurezza sulla continuità del servizio, si aprono nuovi scenari e nuove possibilità come il business continuity, il disaster recovery, il cloud computing, la fruizione di applicativi in ASP, la fonia da poter affidare quasi interamente al VoIP su provider Internet e altro. Naturalmente, tra le varie attività da mettere in cantiere, c’è la riconsiderazione di alcune politiche di sicurezza.

Proprio in questi giorni si stanno ultimando i lavori e tutto il team si sta preparando a questa nuova sfida provando sistemi e software utilizzando gli attuali link cittadini a 10 Gbps.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia


GARR News è un prodotto di Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca

GARR News n°4 - Giugno 2012 - Tiratura: 6000 copie - Chiuso in redazione: 15 Giugno 2011
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Allocchio, Claudia Battista, Massimo Carboni, Luca Carra, Manuela Giaquinto, Mara Gualandi, Franca Masciulli, Daniela Mercurio}


 

Abbiamo 400 visitatori e nessun utente online