Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Pronta la rete di nuova generazione

Scritto da Redazione Il . Inserito in GARR-X Progress . Visite: 3481

Pronta la rete di nuova generazione

GARR E LA SUA COMUNITÀ - Una nuova e ambiziosa sfida vinta tutti insieme

Il gruppo Operations GARR
Alessandro Inzerilli, Marco Gallo, Lorenzo Puccio, Andrea Salvati, Giancarlo Viola

L’implementazione della rete GARR-X Progress è stato un enorme lavoro di squadra, realizzato in tempi record! Tra le innumerevoli sfide affrontate e vinte, particolarmente impegnativa si è rivelata l’attività di adeguamento degli impianti tecnologici delle sale dati delle università ed enti di ricerca scelte per ospitare i PoP della nuova rete.

Nonostante le numerose difficoltà incontrate, di natura tecnica e non, previste ed impreviste, noi del GARR, in stretta collaborazione con gli APM e il personale tecnico amministrativo locale, siamo riusciti in meno di sei mesi a predisporre le sale, che da lì a poco avrebbero accolto gli apparati di ultimissima generazione, caratteristici della nuova ambiziosa infrastruttura di rete.Ma andiamo per ordine. Tutto è iniziato nel corso nell’autunno del 2013, quando in preparazione delle attività di implementazione previste successivamente dal progetto, è stato avviato un survey per valutare lo stato degli impianti dei PoP candidati. Presto è emersa l’inadeguatezza di molte sale dati ad ospitare i nuovi apparati caratterizzati da specifiche molto stringenti ed è parsa evidente la necessità di eseguire una serie di interventi di potenziamento impiantistico, senza i quali non sarebbe stato possibile implementare la nuova rete. È quindi iniziata una fase di progettazione preliminare durante la quale si sono individuati gli interventi da realizzare, che alla fine hanno visto coinvolti gran parte dei PoP (ben 17 su 20). Si è trattato di un lavoro lungo e complesso, finalizzato solo nel luglio scorso, una volta note le specifiche degli apparati scelti per la nuova rete. Numerosi sono state anche le varianti in corso d’opera. Esemplari in tal senso sono i casi dei PoP ospitati dalle Università di Bari, Catanzaro e Lecce, traslocati di sala all’ultimo, in quanto i solai dei vecchi locali si era rivelati inadeguati a sostenere il peso dei nuovi apparati.

Si è poi passati in breve dai progetti alla messa in esercizio dei nuovi impianti istruendo oltre 20 diverse procedure di gara. Esempi di lavori banditi nel periodo giugno-settembre 2014 e completati entro la fine del 2014 in linea con il piano di implementazione sono: allestimento di sale dati, realizzazione di impianti elettrici e di condizionamento, acquisizione e installazione gruppi elettrogeni e UPS, opere di canalizzazione, consolidamento dei solai, etc..
Il nostro grazie va in primo luogo agli APM, che sono stati chiave del successo dell’operazione grazie al loro supporto diretto e all’opera di mediazione verso il personale tecnico-amministrativo interno ad atenei ed enti di ricerca. Una particolare menzione va anche all’amministrazione del GARR che ci ha assistito nelle gare curando tutto l’iter burocratico dall’emissione dei bandi fino alla rendicontazione.

In linea con gli obiettivi del progetto GARR-X Progress è stata realizzata un’infrastruttura stabile, resiliente e ridondante di cui beneficerà la comunità di utenti GARR delle 4 regioni del Sud, dando allo stesso tempo lavoro a molte piccole imprese locali con creazione di indotto per l’economia del posto. Tanta strada è stata fatta dalla rete GARR-B, fatta di PoP ospitati in centrali Telecom, a GARR-X Progress, in cui il GARR è intervenuto in prima persona nei lavori di adeguamento dei PoP. La natura degli interventi da realizzare ci ha costretto a metterci in gioco, non senza un certo successo, in discipline, le più disparate, spesso anche molto distanti delle reti, ambito in cui tradizionalmente il GARR opera e ha maturato la sua esperienza. Ci sentiamo pronti a nuove sfide. Ad Maiora!

I coordinatori delle attività di GARR-X Progress
  • Claudia Battista • Coordinatore del progetto
  • Massimo Carboni • Infrastruttura di rete
  • Federico Ruggieri • Infrastruttura di calcolo e storage distribuito
  • Massimo Valiante • Infrastruttura di accesso per le scuole
  • Federica Tanlongo • Comunicazione
  • Gabriella Paolini • Progetto di Formazione

Claudia Battista - Coordinatore GARR-X Progress

Sono legata affettivamente a questo progetto...

GARR-X Progress è infatti un progetto ambizioso che ha realizzato qualcosa di davvero concreto per il Sud e che ha visto il GARR unito nel raggiungere risultati importanti. Ci siamo misurati con obiettivi molto sfidanti e abbiamo fatto tesoro di tutta la nostra esperienza maturata in GARR-X, mettendo in moto una macchina organizzativa quasi perfetta, realizzando nella metà del tempo un’infrastruttura potente di dimensioni e complessità comparabili a quelle della rete nazionale GARR-X e affiancando al potenziamento un progetto di formazione di tutto rispetto (Progress in Training). Ancora una volta è stata vincente la collaborazione del personale tecnico (APM e uffici tecnici) all’interno delle istituzioni GARR.

Siamo partiti dalla progettazione, per poi procedere con l’adeguamento e l’allestimento dei PoP, il rilascio delle fibre ottiche, degli apparati trasmissivi e di quelli di routing IP/MPLS e infine con l’installazione di hardware e software per il sistema di archiviazione e calcolo la cui attivazione è tuttora in corso. Ovviamente tutto ciò sarebbe stato impossibile senza l’enorme lavoro di supporto per l’espletamento delle gare, la stipula dei contratti di fornitura, la sottoscrizione delle convenzioni con gli enti GARR e con le scuole, e non ultimo di relazione con il MIUR, attività svolte professionalmente e brillantemente dalla nostra amministrazione e dalla segreteria. Grazie davvero a tutti… anche allo staff che ha preparato e pubblicato questo inserto!

Tutte le presentazioni e i materiali dei workshop sono disponibili online nei siti degli eventi raggiungibili dal sito principale di progetto: www.garrxprogress.it

 

 

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°11 - Dicembre 2014 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 19 Dicembre 2014
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Barchesi, Maria Ludovica Bitonti, Giorgio Bontempi, Fulvio Casale, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Alessandro Inzerilli, Giovanni L'Abate, Silvia Mattoni, Elisabetta Pasta, Roberto Reali, Lisa Reggiani, Francesca Scianitti, Luca Severini, Luciana Trufelli, Antonella Varaschin, il team italiano di BELLEII.


 

Abbiamo 84 visitatori e nessun utente online