Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

...e il Sud prende il volo!

...e il Sud prende il volo!

Scritto da Redazione Il . Inserito in GARR-X Progress . Visite: 2533

Pienamente operativa per migliaia di utenti: la nuova rete GARR-X Progress riduce il digital divide

Fibre di dorsale e accesso :: La fase di rilascio delle tratte in fibra ottica di dorsale e di accesso si è conclusa. Le nuove tratte di backbone si estendono per circa 3.900 km, mentre per il collegamento delle sedi utente ai PoP della rete GARR-X Progress sono stati messi in campo oltre 4.000 km di fibra ottica. Questo ha permesso di raggiungere sedi anche molto distanti dai PoP e in zone caratterizzate da un forte digital divide come, ad esempio, l’osservatorio dell’INGV a Nicolosi sulle pendici dell’Etna o le sedi dell’Istituto per l'Ambiente Marino Costiero (IAMC) del CNR a Mazara del Vallo e a Torretta Granitola, in provincia di Trapani. Disporre di collegamenti diretti in fibra ottica permetterà nei prossimi anni, a costi marginali, una costante evoluzione in termini di capacità di accesso delle scuole e delle organizzazioni connesse a GARR, dalle capacità iniziali (100 Mbps o 1 Gbps) fino ad oltre 10 Gbps. Inoltre, consentirà l’adeguamento della capacità di interconnessione dei data centre e repository delle università ed enti di ricerca impegnati nei più importanti progetti di ricerca nelle 4 regioni fino a multipli di 10, 40 e 100 Gbps.

GARR-X PROGRESS

Adeguamento PoP :: Conclusi i lavori per la creazione di una struttura di rete capillare e user oriented. Dall’autunno del 2013, quando è stato avviata un'indagine per valutare lo stato degli impianti dei PoP candidati, a quando nel febbraio 2015 gli ultimi PoP, ospitati dall’Universita' Parthenope di Napoli e dall'Universita' degli studi di Catania, hanno cominciato a funzionare a pieno ritmo sono passati 15 mesi. L’attività di adeguamento e potenziamento degli impianti tecnologici delle sale dati scelte per ospitare i nuovi apparati di rete hanno riguardato complessivamente 17 PoP.

Apparati trasmissivi e di routing :: Negli ultimi mesi è terminata l’attività di installazione e collaudo degli apparati trasmissivi e di routing.
Grazie alle economie di spesa derivate dagli esiti delle procedure di gara è stato possibile potenziare ulteriormente, rispetto a quanto previsto nel progetto, la rete trasmissiva e quella di routing IP/MPLS. Gli apparati trasmissivi e di routing di Napoli e Bari, che rappresentano i nodi di bordo delle 4 Regioni, sono stati inoltre predisposti per un’interconnessione a multipli canali a 100Gbps verso il resto della rete nel centro nord.

Cloud e servizi ICT :: È stata completata l’installazione dei moduli del sistema di calcolo e storage distribuito presso l’Università degli Studi di Palermo, l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, l’Università della Calabria a Cosenza, i Laboratori Nazionali del Sud dell'INFN a Catania e l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. I cinque siti sono stati interconnessi tra di loro con accessi fino a 100 Gbps in modo da creare un unico data centre distribuito predisposto per l’erogazione di servizi tra cui applicazioni e infrastrutture di dati, storage e calcolo, secondo i paradigmi IaaS e SaaS, da mettere a disposizione di tutta la comunità.

Scuole :: Le scuole collegate grazie a GARR-X Progress sono oltre 130 per un totale di quasi 2.400 km di fibra ottica. Nel corso della realizzazione del progetto è emerso un forte interesse al collegamento alla rete GARR da parte di scuole ubicate nei territori più difficilmente raggiungibili. Questo ha portato ad una revisione dell'elenco delle scuole definita inizialmente nel progetto. I criteri di selezione indicati nel progetto erano, infatti, basati sul contenimento dei costi e sulla massimizzazione del numero di scuole collegabile a parità di budget (individuando gli istituti di istruzione superiore più vicine ai PoP della rete situati nei capoluoghi di Provincia). In base alle richieste di collegamento ricevute, si è quindi deciso di coinvolgere anche le scuole maggiormente afflitte dal digital divide, perché lontane dalle zone servite dagli operatori commerciali.

contatti


TELEFONO
06. 4962.2000
EMAIL
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
WEB
www.garrxprogress.it

 

 

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°12 - Giugno 2015 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 30 Giugno 2015
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Barchesi, Maria Ludovica Bitonti, Giovanni Cesaroni, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Alesandro Inzerilli, Silvia Mattoni, Alessandra Migliozzi, Roberto Nassisi, Elisabetta Pasta, Angela Re, Massimo Romano, Francesca Scianitti, Massimo Valiante, Gloria Vuagnin


 

Abbiamo 83 visitatori e nessun utente online