Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Cosa posso fare per non correre troppi rischi in un Internet Café?

Scritto da Roberto Cecchini Il . Inserito in risponde cecchini . Visite: 4622

Cosa posso fare per non correre troppi rischi in un Internet Café?

La stragrande maggioranza degli Internet Café utilizza sistemi operativi Windows, spesso non aggiornati con le ultime patch di sicurezza e quindi a rischio virus; senza contare che sui PC potrebbe essere installato un keylogger, capace di memorizzare tutto quello che viene digitato sulla tastiera. Anche se la sicurezza totale non è mai raggiungibile, ci sono modi per difendersi.

Prima di partire

Preparate una chiavetta USB con il software che userete durante il viaggio.

1. Un browser: oltretutto lo potrete personalizzare con i vostri bookmark ed estensioni preferite. Raccomando Firefox Portable (http://portableapps.com/apps/ internet/firefox_portable).

2. Un gestore di password, se pensate di non ricordarle tutte. Consiglio Portable KeePass, (http://keepass.info/download.html, al momento l’ultima versione è la 1.18).

3. Una onscreen keyboard. Quella fornita con Windows non è pensata per evitare i keylogger. La migliore in circolazione è Neo’s SafeKeys (http:// www.aplin.com.au/neos-safekeys-v3).

4. Una o più cartelle cifrate. Suggerisco VeraCrypt (altre alternative sono elencate qui).

Potete anche creare un account di posta ad hoc e configurare i vostri account “buoni” perché gli inoltrino la corrispondenza

Durante il viaggio

Usate il browser sulla vostra chiavetta. Se proprio non fosse possibile:

  • disabilitate AutoComplete (IE) o Remember passwords (Firefox);
  • cancellate la history e la cache a fine sessione. Alla fine, fate logout da tutte le sessioni che avete aperto e chiudete il browser.

Usate sempre connessioni cifrate per trasmettere dati personali. Quando dovete digitare una password, componetela sulla keyboard online e trascinatela con il mouse, non usate cut-and-paste. Quando questo sistema non funziona, usate l’Injection Mode di SafeKeys. Il trascinamento va impiegato anche con KeePass. Un’alternativa casalinga, meno sicura, è aprire notepad, scrivere la password con inframezzati un certo numero di caratteri a caso, e ricomporla selezionando e copiando quelli giusti.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°3 - Dicembe 2010 - Tiratura: 5.500 copie - Chiuso in redazione: 21 Dicembre 2010
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudia Battista, Massimo Carboni, Enrico Commis, Stefano Mari, Bruno Nati, Giorgio Paulucci, Lorenzo Puccio, Federico Ruggieri, Helga Spitaler, Anna Vairo, Giancarlo Viola


 

Abbiamo 93 visitatori e nessun utente online