Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

La ricerca spagnola va a 100 Gbps

Scritto da Redazione Il . Inserito in pillole di rete . Visite: 4016


Dal primo novembre i ricercatori spagnoli hanno a disposizione una nuova avanzatissima infrastruttura di rete basata sulla fibra spenta, che permetterà loro di condividere informazioni a velocità 10.000 volte maggiori delle comuni connessioni domestiche.

RedIRISNOVA, questo il nome della neonata infrastruttura di rete, arriverà a capacità di 100 Gbps. RedIRIS-NOVA ha un costo complessivo di circa 90 milioni di euro e la sua implementazione, portata a termine a dalla NREN spagnola RedIRIS, è cofinanziata per oltre il 50% dal Ministero della Scienza e dell’Innovazione. Questo ingente investimento si tradurrà, per la comunità dell’università e della ricerca iberica, non solo in prestazioni all’avanguardia, ma anche in consistenti risparmi: infatti che nel medio-lungo periodo il modello basato su fibra risulta essere molto più economico rispetto a quello basato sull’affitto di circuiti di operatori, senza contare la maggiore flessibilità e configurabilità della rete garantita dal controllo degli strati inferiori dell’infrastruttura.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è un prodotto di Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°5 - Dicembre 2011 - Tiratura: 6000 copie - Chiuso in redazione: 22 dicembre 2012

Hanno collaborato a questo numero: Claudio Allocchio, Valeria Ardizzone, Claudia Battista, Massimo Carboni, Mara Gualandi, Marco Pagani, Sabrina Tomassini, Chiara Veninata, Giancarlo Viola


 

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online