Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Terabit per la ricerca europea

Scritto da Redazione Il . Inserito in pillole di rete . Visite: 3850

La rete GÉANT si appresta a diventare la più veloce reta al mondo grazie all’importante piano di upgrade che interesserà i 50.000 km chilometri (dei quali 12.000 in fibra ottica) della dorsale della ricerca europea e che sta prendendo l’abbrivio proprio in questi giorni.

Grazie alla migrazione a tecnologie ottiche di ultimissima generazione, il backbone di GÉANT sarà in grado di arrivare a velocità fino a 2 Tbps per tratta, che si stima dovrebbero bastare a supportare i requisiti della Ricerca europea fino al 2020. Dalla prima implementazione si avranno subito capacità nell’ordine dei 500 Gbps per tratta, mentre i circuiti dedicati individuali potranno arrivare fino a 100Gbps.