Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Suonando insieme sulla rete

Scritto da Redazione Il . Inserito in pillole di rete . Visite: 4139

“Innovando insieme” non è solo il motto della TERENA Networking Conference di quest’anno, ma anche l’idea che ha ispirato il concerto jazz che si è tenuto in occasione del suo ricevimento di apertura. Protagonisti sono stati Stevan Waterman, compositore, insegnante e tromba solista, sul palco della Edimburgh Napier University School of Music, nel Regno Unito, e il quartetto composto da Uli Weber (chitarra), Sander Baan (sax), Bouke Hofma (batteria) e Jelmer de Haan (basso), sul palco dell’Auditorium 2 presso il MECC, a Maastricht (Olanda).

Questa performance unica nel suo genere è stata realizzata grazie a LOLA, il sistema realizzato dal Conservatorio Tartini di Trieste in collaborazione con GARR, che permette a musicisti e artisti di interagire in modo naturale anche trovandosi a migliaia di km l’uno dall’altro, grazie all’utilizzo della connettività ad alta qualità e banda ultralarga offerta dalle reti della ricerca e dell’istruzione, che consente di annullare virtualmente ritardo e jitter legati alla trasmissione dei dati.

Guarda l'intervista di Claudio Allocchio alla TERENA Networking Conference