Skip to main content

GARR NEWS 21 - INVERNO 2019

caffè scientifico

  • Agli eventi climatici estremi rispondiamo con dati e previsioni

    Agli eventi climatici estremi rispondiamo con dati e previsioni

    Con la decisione di trasferire il data centre del Centro meteo europeo ECMWF a Bologna, nel 2020 anche l’Italia giocherà un ruolo chiave nelle previsioni su ...
  • ET chiama, la Sardegna risponde

    CETEMPS: ecco come rispondiamo alle false informazioni sul clima

    Anche il CETEMPS ha sottoscritto la lettera aperta “No a false informazioni sul clima. Il riscaldamento globale è di origine antropica”. A colloquio con la p...
  • Il nuovo data centre europeo ECMWF a Bologna

    Il nuovo data centre europeo ECMWF a Bologna

    L’Italia ha esultato quando ha avuto la notizia che sarà Bologna la sede del nuovo data centre del Centro meteo europeo ECMWF: i lavori sono già iniziati e l...
  • Inside the forecast

    Inside the forecast

    Come si lavora a EMCWF per produrre una previsione meteo e cosa cambierà con il data centre di Bologna? Lo abbiamo chiesto a Umberto Modigliani, vice-diretto...

in evidenza

GARR NEWS 21 - INVERNO 2019

archivio garr news


sfoglia garr news


Nuvola della ricerca


La ricerca comunica:

notizie dai centri di ricerca
INGV

Online i nuovi siti dell’Osservatorio Nazionale Terremoti e dell’Osservatorio Etneo dell’INGV

#LaRicercaComunica

Report, bollettini, story maps, dati in tempo reale sui fenomeni sismo-vulcanici: sono online i nuovi siti web dell’Osservatorio Etneo (OE) e dell’Osservatorio Nazionale Terremoti (ONT) dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

INGV

Computer quantistico: ricercatori italiani in prima fila

#LaRicercaComunica

I dispositivi connessi e i dati circolanti in rete continuano a crescere esponenzialmente. Come gestire questa enorme complessità?

INGV

All’ENEA di Bologna il primo archivio universale dei codici

#LaRicercaComunica

Approda all’ENEA di Bologna il primo archivio universale dei codici sorgente, un patrimonio informatico di oltre 6 miliardi di file da cui sono stati realizzati finora più di 90 milioni di software a livello mondiale.

INAF

ExaNeSt, il supercomputer europeo “green”

#LaRicercaComunica

La costruzione di un super computer in grado svolgere l’incredibile cifra di un miliardo di miliardi di calcoli al secondo (Exascale) rappresenta una delle più grandi sfide scientifiche e tecnologiche dei nostri giorni.

Notizie dal GARR