Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Caffè Scientifico


In rete il pianeta si vede e prevede

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 1840

In rete il pianeta si vede e prevede

Tsunami e terremoti, mare e medicina: alla scoperta del territorio con i super laboratori virtuali

La scienza si declina oggi in informazioni e dati. Ed è proprio lo scambio, la condivisione e la conseguente elaborazione dei dati che genera valore aggiunto e si pone alla base di ogni progresso scientifico.

Datemi un punto di accesso e scoprirò il pianeta

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 3090

Il Futuro è in progress

Colloquio con Massimo Cocco - Dirigente di ricerca Coordinatore progetto EPOS - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

PROFESSOR COCCO, QUAL è IL PRINCIPALE OBIETTIVO EPOS?

Creare un super laboratorio virtuale aperto a tutti i ricercatori europei, in particolare ai ricercatori afferenti al settore delle Scienze della Terra (geologi, geofisici e quanti studiano i terremoti, i vulcani), per fare in modo che abbiano accesso a dati e prodotti scienti ci e possano condividere virtualmente i risultati delle loro ricerche per rispondere in modo sempre più accurato alle s de riguardanti i rischi ambientali e gestire in modo sostenibile l’ambiente e le sue risorse.

Accesso semplice a dati e risultati della ricerca scientifica

Scritto da Maria Laura Mantovani Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2960

Accesso semplice a dati e risultati della ricerca scientifica

Identità digitali per le infrastrutture di ricerca

Era l’inizio del 2011 quando gli IT leader dei laboratori di EIROforum si resero conto che dovevano affrontare problematiche comuni e decisero di condividere i loro sforzi per risolverle. Le nuove sfide da affrontare insieme riguardavano l’incremento delle comunità di utenti servite.

Dal mare alla medicina il passo è in rete

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2853

Dal mare alla medicina il passo è in rete

Colloquio con Marco Borra

Dott. Borra, perché un’infrastruttura di ricerca per creare un laboratorio transnazionale che coinvolge le più importanti stazioni marine europee?

La biodiversità in mare è molto più elevata rispetto a quella conosciuta sulla terra ed è stato rilevato che numerose molecole bioattive, ad esempio, ad azione antitumorale e antibiotica, possono essere estratte da organismi marini. Tuttavia, nessuna azienda farmaceutica ha le tecnologie, le infrastrutture e soprattutto il know–how per estrarre queste molecole bioattive ed è per questo che il progetto (finanziato dalla Commissione Europea all’interno del pannello Biomedical sciences) metterà a disposizione il know-how sviluppato sino ad oggi dalle stazioni marine.

Il Mar Mediterraneo culla la ricerca

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2844

Il Mar Mediterraneo culla la ricerca

Colloquio con Paolo Favalli

Dall’Artico all’Atlantico fino al Mar Nero passando per il Mediterraneo: c’è una infrastruttura di ricerca, multidisciplinare e tecnologicamente avanzata. Si chiama EMSO, è coordinata dall’Italia, che la sta potenziando attraverso il progetto EMSOMedIT. Abbiamo intervistato Paolo Favali, coordinatore di entrambi i progetti.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°13 - Dicembre 2015 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 22 Dicembre 2015
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Edoardo Angelucci, Claudio Barchesi, Alex Barchiesi, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Alessandro Inzerilli, Silvia Mattoni, Giuditta Marinaro, Gianni Marzulli, Alessandra Migliozzi, Olimpia Nigris Cosattini, Andrea Salvati, Francesca Scianitti, Massimo Valiante, Antonella Varaschin.


 

Abbiamo 304 visitatori e nessun utente online