Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Caffè Scientifico


La scuola cambia a suon di bit e BYOD

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2760

La scuola cambia a suon di bit e BYOD

Sulla via della fibra: dal nord al sud dell’Italia un viaggio per capire da vicino come la rete a scuola stia cambiando le regole della didattica

È successo tutto all’improvviso o almeno così sembra. La scuola cambia e il monito “spegnete il cellulare prima di entrare in classe” diventa tutto ad un tratto obsoleto e viene sostituito dal più dinamico e al passo coi tempi “bring your own device” in gergo BYOD, ovvero “porta il tuo smartphone in classe!”.

Il Futuro è in progress

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 4276

Il Futuro è in progress

Colloquio con Salvatore Giuliano - DS dell'Istituto di Istruzione Superiore E.Majorana di Brindisi

La sua idea del “book in progress” ha cambiato radicalmente la didattica nel suo istituto. Cosa è accaduto?

Prima di “book in progress” la tecnologia veniva vissuta quasi esclusivamente nei laboratori di informatica, confinata ad alcune discipline e non era parte della pratica quotidiana dei professori.

Quando l’Europa diventa a portata di rete

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2951

Quando l’Europa diventa a portata di rete

a colloquio con Stefano Vinti, Convitto Nazionale Umberto I di Torino

Professor Vinti, che vuol dire per il Convitto avere un collegamento di rete a banda ultralarga?

Innanzitutto vuol dire beneficiare di una situazione privilegiata in quanto le nostre capacità di navigazione sono reali. Le nostre due sedi sono collegate in fibra tra di loro e costituiscono un’unica rete dal punto di vista informatico che esce sulla rete GARR attraverso l’Università di Torino con cui abbiamo stipulato un accordo.

Smart Education & Technology Days

Scritto da Flora Di Martino Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 2501

Smart Education & Technology Days

A Napoli, Città della Scienza dedica tre giornate alla scuola

La scuola italiana rappresenta oggi una delle risorse strategiche più vitali e dinamiche del paese. Forte di questa convinzione, la Fondazione Idis-Città della Scienza da tredici anni organizza "Smart Education & Technology Days/3 Giorni per la scuola".

Scuola in ospedale

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 3471

Suola in ospedale

Il Laboratorio per le innovazioni nella didattica e nell'organizzazione.

La parola ad alcuni protagonisti della comunità GARR

Grazie all'iniziativa del Ministero dell'Istruzione, da molti anni migliaia di docenti fanno lezione in maniera stabile nei reparti pediatrici per favorire l'apprendimento dei ragazzi che, a causa di gravi malattie, sono costretti al ricovero e a lunghe degenze, coniugando in tal modo il diritto all'istruzione con quello alla salute.

Nell'anno scolastico 2013-2014, sono stati quasi 73.000 i pazienti seguiti da oltre 1000 insegnanti presso 240 sezioni scolastiche, presenti all’interno di 141 ospedali. Ci sono anche ragazzi che dopo essere stati dimessi devono restare a casa per proseguire le cure e non possono riprendere la scuola a causa delle basse difese immunitarie.

Ripensare al paradigma didattico per accogliere la tecnologia

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 3587

Ripensare al paradigma didattico per accogliere la tecnologia

Colloquio con Enzo Zecchi

Il professor Zecchi è fondatore di Lepida Scuola, gruppo di docenti della scuola pubblica impegnato nella ricerca educativa. Negli ultimi anni, hanno costruito in Emilia Romagna una rete di più di cinquecento insegnanti, ai quali offrono corsi di aggiornamento, affiancamento esperto nella didattica attiva, e soprattutto un metodo scientifico per lo sviluppo delle competenze.

Prof. Zecchi, le nuove tecnologie sono compatibili con la didattica di oggi?

Da sempre ho fatto mio l’adagio di D. Jonassen per il quale le tecnologie sono importanti “Not to learn from, but to learn with”. Oggi, è ancora maggiormente diffuso un tipo di didattica che possiamo definire trasmissiva (to learn from), in cui la conoscenza si acquisisce soprattutto per ricezione e in cui a prevalere sono i contenuti disciplinari.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°12 - Giugno 2015 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 30 Giugno 2015
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Barchesi, Maria Ludovica Bitonti, Giovanni Cesaroni, Marco Ferrazzoli, Mara Gualandi, Alesandro Inzerilli, Silvia Mattoni, Alessandra Migliozzi, Roberto Nassisi, Elisabetta Pasta, Angela Re, Massimo Romano, Francesca Scianitti, Massimo Valiante, Gloria Vuagnin


 

Abbiamo 107 visitatori e nessun utente online