Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Caffè Scientifico


Passato e presente si intrecciano in rete

Passato e presente che si intrecciano in rete, confini che si fanno sempre più sfumati ed ecco che un antico strumento greco studiato nei libri di storia prende vita, emette un suono, si mischia ad altri suoni e si fonde con un pianoforte regalandoci un concerto, mentre frammenti di vecchi quotidiani e nomi di antenati partigiani fanno capolino da un archivio virtuale. I titoli di giornale parlano di elezioni amministrative, citano dati e fatti di più di cento anni fa, a nomi di persone sono associati volti, mestieri, paesi e d’improvviso la nostra storia non è più un libro di storia, forse non c’è mai sembrata così vicina, così “veramente accaduta”.

Guidati dal filo della rete, faremo un salto nel passato in compagnia del professor De Mattia, coordinatore artistico del progetto ASTRA, e del dott. Agostino Attanasio, Sovrintendente all’Archivio Centrale di Stato.


ASTRA: note dal passato

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 3962

demattia

ASTRA permette di suonare l’epigonion, uno strumento musicale che non esiste più. Ma come è possibile?

ASTRA parte dalla simulazione del suono dell’epigonion grazie alla sintesi del modello fisico, ma fa un grosso balzo in avanti rispetto a progetti simili, in quanto rende possibile suonare direttamente lo strumento tramite una normalissima tastiera MIDI, anche interagendo con altri strumenti. Abbiamo infatti fondato un’orchestra che si chiama “Lost Sounds Orchestra”, con la quale ci siamo esibiti in tutto il mondo. Dalla ricerca alla pratica dunque: qui sta la vera novità di ASTRA. E tutto questo è avvenuto sfruttando a pieno le potenzialità messe a disposizione dalle reti della ricerca.

Un viaggio digitale nella storia

Scritto da Maddalena Vario Il . Inserito in caffè scientifico . Visite: 4334


foto attanasio

Intervista con Agostino Attanasio sovrintendente dell'Archivio Centrale dello Stato

Il vostro archivio conserva frammenti e memorie della vita italiana di un secolo... Cosa contiene esattamente?

L’Archivio Centrale dello Stato ha il compito di conservare gli archivi prodotti dagli organi e dagli uffici centrali dello Stato italiano nato con l’Unità: un insieme di archivi e di carte che, se fossero stesi uno accanto all’altro, coprirebbero ben 63 chilometri. Tra le fonti più significative, comprende la Costituzione italiana del 1948, la raccolta in originale delle leggi e decreti, i verbali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la documentazione delle grandi Commissioni d’inchiesta, lo stato civile dei Savoia e l’archivio della Real Casa, gli archivi dei tribunali militari e quelli fascisti, con le carte della segreteria particolare del duce.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è un prodotto di Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°5 - Dicembre 2011 - Tiratura: 6000 copie - Chiuso in redazione: 22 dicembre 2012

Hanno collaborato a questo numero: Claudio Allocchio, Valeria Ardizzone, Claudia Battista, Massimo Carboni, Mara Gualandi, Marco Pagani, Sabrina Tomassini, Chiara Veninata, Giancarlo Viola


 

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online